© 2019 by Antonella Privitera

‚Äč

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon

About me

I materiali sono protagonisti della morfologia creativa quanto le visioni: dagli impasti di sabbie e resine prende forma la genesi artistica, i materiali plastici e l’alluminio,

sapientemente plasmati, rompono gli schemi bidimensionali delle tele, interpretando la gravità e la tridimensionalità della materia in totale assenza di peso.

A coronamento della tensione interiore verso equilibrio e armonia, i prodotti di riciclo assumono centralità, ordinari elementi di consumo plastici e metallici, agenti inquinanti che, sottratti ad un destino tossico, vengono traslati in opere come riflessione e stimolo al rispetto verso l’ambiente e la sostenibilità. Un incentivo verso quell’economia circolare capace di riutilizzare funzionalmente e creativamente i manufatti opponendosi alla voracità della società dei consumi.